7 canali virtuosi per avere successo online: DEM

Quarto articolo sui 7 canali del marketing digitale: Direct Email Marketing

Dem è l'acronimo di "direct email marketing" e comprende tutte una serie di strategie e soluzioni marketing ideate per promuove prodotti, eventi, servizi o un brand attraverso le  email.
Anche con l'emergere di social media, applicazioni mobile e altri canali, l'email è ancora una delle tecniche di marketing più efficaci.
Può essere parte di una strategia di content marketing, fornisce valore ai consumatori e nel tempo converte un pubblico di utenti in clienti.

Obiettivi del Direct Email Marketing

Una campagna di direct email marketing permette di implementare azioni di loyalty e lead generation su utenti presenti nel tuo database, inviando comunicazioni mirate in base alle caratteristiche specifiche.

Questi tipi di messaggi hanno un tasso di conversione molto più elevato rispetto alle newsletter periodiche, in quanto vengono inviati esclusivamente a un target specifico e hanno un costo molto inferiore rispetto ad altre forme di promozione più tradizionali.

Una utenza profilata non solo legge la mail ma interagisce con essa, e se la campagna è efficace, esegue un'azione di conversione.

Tra le azioni di conversione più frequenti:

  • acquisto di un prodotto
  • download di un prodotto online
  • Richiesta informazioni
  • visita al tuo sito web
  • iscrizione a un canale social

Insomma, è uno dei pochi strumenti che, se utilizzato in modo efficace, può avviare qualsiasi tipo di business online.

Consigli pratici per campagne dem perfette

Per rendere le email più attraenti per gli utenti e con maggiori probabilità di essere aperte ci sono varie tecniche e varie pratiche oramai consolidate da anni di lavoro sul campo, queste tecniche includono:

  • Creare un senso di urgenza: informare i destinatari che il tempo sta per scadere per ottenere un'offerta speciale o che c'è solo un numero limitato dell'offerta disponibile, può aumentare il numero di persone che fanno clic sul tuo sito web.
  • Personalizzazione della email: impostare l'oggetto per incorporare il nome del destinatario è un modo collaudato per aumentare le percentuali di apertura e di clic. (Un esempio di oggetto: "Marco, un'offerta speciale solo per te.")
  • Consentire ai destinatari di impostare le proprie preferenze: permettere loro di scegliere la frequenza con cui desiderano ricevere tue notizie può aiutare a fidelizzare i clienti.


I Vantaggi del DIRECT email marketing

L'email marketing è uno strumento estremamente potente, che garantisce numerosi vantaggi a chi lo utilizza.
Velocità
Raggiungi molti utenti in pochi minuti, a differenza di una tradizionale campagna Google, che ha tempi di consegna molto più lunghi e costi più elevati.
Inoltre, l'utilizzo di una piattaforma di marketing multicanale come Hotbrain ti offre una serie di modelli predefiniti, per comunicazioni professionali e di impatto.

Personalizzazione e segmentazione
I messaggi possono essere personalizzati, e inviati a liste targettizzate

Costi
Oltre a raggiungere un numero elevato di utenti in tempo reale, il costo del direct email marketing è molto contenuto.
Generalmente si paga in base al volume di email inviate al singolo contatto e non in base all'esposizione.

Analytics
Puoi misurare i risultati delle tue campagne, capire se devi correggere il tiro, fare dei test A e B per scegliere la grafica più efficace, e tanto altro.

Precisione
La  profilazione dei tuoi utenti ti consente di inviare messaggi personalizzati in base a parametri specifici.

Non è necessario essere un super esperto di comunicazione per creare newsletter: basta scegliere una piattaforma di email marketing semplice e intuitiva, come Hotbrain e seguire gli step indicati:

  • Scegliere il template di una landing page
  • Segmentare un elenco di email
  • Pianificare una campagna
  • Schedulare l'invio
  • Analizzare i dati per corregere il tiro

Provare per credere!

Newsletter e Direct Email: qual è la differenza?

Spesso si genera una certa confusione riguardo questi due canali di communicazione e di marketing in quanto entrambi prevedono un invio di massa di email.
Hammo però caratteristiche diverse dal punto di vista strategico, degli obiettivi da raggiungere, del target e della frequenza di invio.

Vediamo le differenze in dettaglio.

Newsletter
Si tratta di comunicazioni informative inviate periodicamente, volte a informare gli utenti sulle attività/novità/prodotti dell'azienda, e ad aumentarne la fedeltà e il coinvolgimento nel tempo.
I destinatari di queste comunicazioni sono utenti interessati a al tuo brand e hanno scelto personalmente e autonomamente di abbonarsi.
Diventa quindi fondamentale curare il piano editoriale:

  • frequenza dell'invio
  • riconoscibilità del brand
  • scelta di comunicazione dei valori condivisi con gli utenti
  • design flessibile: suddividere ad esempio la newsletter in categorie (prodotti, novità, blog, ecc.)
  • contenuti di qualità per non deludere la fiducia che gli utenti
  • promozioni con rilevanza secondaria

DEM
Il direct email marketing ha carattere spiccatamente commerciale e promozionale, ha lo scopo di incoraggiare gli utenti alla conversione, e una precisa call to action presente nella comunicazione.
Uno strumento davvero efficace se il tuo obiettivo è raggiungere un numero crescente di potenziali clienti o coinvolgere quelli esistenti.
I destinatari di queste comunicazioni sono gli utenti del tuo database. E' fondamentale curare l'aspetto grafico della mail, con una grafica di impatto, coinvolgente e personalizzata.

Sempre l'analisi al primo posto

I professionisti dell'email marketing non solo sanno come creare campagne accattivanti, efficaci e originali, ma comprendono anche la diffusione ottimale del pubblico, sono abili nell'analizzare le interazioni dei clienti e nel prendere decisioni strategiche basate sui dati. 
Un software avanzato di email marketing può offrire molti approcci analitici differenti per analizzare i risultati, ma i due dati impriscindibili che gli specialisti del settore cercano sempre di migliorare sono:

  • tasso di apertura: corrisponde alla percentuale di destinatari che hanno aperto l'email
  • tasso di clic: il numero di destinatari che hanno aperto l'e-mail e hanno fatto clic su un collegamento nell'e-mail

Come per gli altri canali analizzati, non può mancare l'analisi dei dati e delle statistiche, solo una comprensione profonda delle dinamiche e dei comportamenti degli utenti permette di capire se una campagna di direct email marketing ha avuto successo.

Continua a leggere il prossimo articolo sul quinto canale digitale, scopri il Mobile Marketing






Iscriviti alla newsletter


Prendiamo sul serio la stua privacy. Usiamo i tuoi dati solo per gestire il tuo account e offrirti i servizi e il sostegno che hai richiesto